L’Ambasciatrice consegna le lettere credenziali per il santo padre papa Francesco

L’Ambasciatrice Dott.ssa Amal Mussa Hussain, ha consegnato le sue lettere credenziali al  Santo Padre Papa Francesco, come Ambasciatrice delegata Straordinaria dell’Iraq, presso la Santa Sede. La cerimonia stato nel palazzo apostolico in data 27 Aprile 2019 .

   L’Ambasciatrice ha espresso la sua gioia di rappresentare l’Iraq presso la Santa Sede e il suo impegno per sviluppare i rapporti tra le due parti,al fine di mettere al servizio della pace dell’umanità intera.

 ha portato anche i saluti del presidente della repubblica irachena Dott. Barham Salih , spiegando la vittoria realizzata dall’Iraq contro daesh, e come l’iracheni convivono pacificamente, e la loro unita contro il terrorismo , sottolineando che l’Iraq ha ottenuto il consenso internazionale riguardo la guerra contro daesh , invitando nello stesso momento la comunità internazionale ad appoggiare l’Iraq per la ricostruzione.evidenziando la determinazione del governo iracheno a ricostruire le zone distrutte e potare gli sfollati alla loro casa, nonché il reinserimento delle vittime di daeshdalle donne e bambini.

Dott.ssa Amal ha ribadito che l’Iraq spera della visita del Papa Francesco nella storica città di Ur, ove ebbe i natali il nostro padre della fede Abramo, a lui la pace. Questa visita rappresenta un grande sostegno e appoggio per l’Iraq nella sua guerra contro il terrorismo  a nome di tutto il mondo e soprattutto per il ritorno dei cristiani iracheni all’Iraq e fermare l’emigrazione. Ha invitato anche il Santo Padre a visitare tanti luoghi santi per appoggiare il dialogo tra le religioni, per il fatto che l’Iraq è la fonte dei Messaggi celesti, dove ci si sono le tombe dei  profeti e luoghi sacri e grande riferimenti religiosi, facendo sapere che il governo iracheno sta per inviare un invito per la Sua vista in Iraq e l’ambasciata lo porterà appena arriva, i papa ha mostrato il suo desiderio per realizzare l’invito.

Dal canto suo il Papa ha salutato l’Ambasciatrice, esprimendo il suo completo sostegno all’ambasciatrice , sottolineando che tutte le porte saranno aperte per il successo della sua missione , ha espresso il suo amore per l’Iraq , nello stesso tempo ha espresso anche  il suo rammarico che i terroristi hanno mirato il popolo iracheno che ha una grande civiltà, lasciando le vittime.  il Papa ha detto anche pronto di inviare  le suore per lavorare nelle case degli orfani , non in veste missionario o attività missionaria per il fatto che è un lavoro umano.         

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *